Vicenza, ViWine: Coldiretti propone il talk Enogastroturismo il “gusto del valore”

Sabato 24 settembre alle 18.30 in Piazza dei Signori il talk promosso da Coldiretti Vicenza

“Il vino è poesia, tradizione, territorio. E noi agricoltori siamo interpreti di questa magia, che scorre attraverso le nostre vigne, fino ad arrivare nelle cantine, quindi nelle tavole dei consumatori. Un piacere che, anno dopo anno, viene riscoperto, si arricchisce e contribuisce a rinsaldare il legame fra territorio, produzioni e turismo. ViWine Festival mette in vetrina tutto ciò, portando nel salotto buono di Vicenza le eccellenze della nostra provincia”. Con queste parole la vicepresidente di Coldiretti Vicenza, Cristina Zen, illustra l’impegno della maggiore Organizzazione agricola vicentina al ViWine, che andrà in scena proprio il prossimo fine settimana.

Coldiretti a ViWine

Coldiretti avrà un ruolo strategico nell’ambito dell’evento, proponendo un talk e, attraverso il mercato coperto di Campagna Amica Vicenza, in contra’ Cordenons n. 4 a Vicenza, sabato 24 e domenica 25 settembre due wine degustation di vini del territorio. In particolare, la degustazione del 24 settembre alle 11 è stata sviluppata in collaborazione con Lions Club Vicenza Riviera Berica, per consentire ai giovani di ritrovare il benessere post pandemia. Il 25 settembre, invece, verrà proposta un’altra degustazione, destinata ai visitatori del mercato coperto.

Coldiretti avrà un ruolo strategico nell’ambito dell’evento, proponendo un talk e, attraverso il mercato coperto di Campagna Amica Vicenza, in contra’ Cordenons n. 4 a Vicenza, sabato 24 e domenica 25 settembre due wine degustation di vini del territorio. In particolare, la degustazione del 24 settembre alle 11 è stata sviluppata in collaborazione con Lions Club Vicenza Riviera Berica, per consentire ai giovani di ritrovare il benessere post pandemia. Il 25 settembre, invece, verrà proposta un’altra degustazione, destinata ai visitatori del mercato coperto.

Il nuovo progetto Agri-Futuro

L’incontro di sabato 24 settembre alle 18.30 in Piazza dei Signori rappresenterà anche l’occasione per la presentazione ufficiale del progetto Agri-Futuro, ideato dalla società Adapt Ev., che è stato sviluppato nell’ambito del bando Habitat della fondazione CariVerona. Un progetto che coinvolge i Comuni di Camisano Vicentino, Grisignano di Zocco, Quinto Vicentino, Grumolo delle Abbadesse e Torri di Quartesolo, al fine di stimolare la crescita di quattro start-up innovative nel campo agricolo che si insedieranno in aree da rigenerare precedentemente identificate dalle amministrazioni pubbliche, adiacenti al nuovo percorso ciclabile PIA-R che già collega i Comuni partner”.

I giovani e il mondo del vino

La partecipazione dei giovani sarà significativa. “Il mondo del vino, già da alcuni anni è entrato nelle corde dei giovani – conclude la vicepresidente Zen – che sono sempre più attenti, preparati ed esigenti. Le nuove generazioni, infatti, non analizzano soltanto le etichette, ma vogliono conoscere anche i vitigni, il territorio dove questi sorgono e, persino la terra in cui affondano le radici, quelle stesse radici che sono il fondamento della cultura e del saper fare contadino”.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *